Roma - La Nuvola

Il Nuovo Centro Congressi dell’Eur a Roma, progettato dall’architetto Fuksas, sarà il risultato dell’interazione di tre elementi: la teca, la “nuvola” e l’albergo. La “nuvola” costituisce, senza dubbio, l’elemento architettonico caratteristico del progetto: la struttura, dallo straordinario effetto visivo, sarà costituita da una membrana di materiale innovativo e “galleggerà” in una “teca” di acciaio e vetro alta 40 metri, larga 70 e lunga 175. La progettazione del Nuovo Centro Congressi si contraddistingue per un approccio eco-compatibile, vale a dire per un insieme di scelte volte a ridurre il consumo energetico, con l’utilizzo di energia prodotta attraverso fonti rinnovabili e l’azzeramento dell’emissione di sostanze inquinanti. Il Nuovo Centro Congressi comprenderà, inoltre, al suo interno un albergo a configurazione 4/5 stelle con 439 stanze di cui 7 suites, servito da ristorante, bar, spazi fitness per circa 1000 mq.

 

Il prodotto VAGA utilizzato nel cantiere è la FIBROmalta, che verrà applicata in allettamento e in intonaco per la realizzazione dei condotti tecnici di aspirazione e ventilazione, il prodotto è stato scelto dall’impresa per le sue innovative caratteristiche, e perchè è certificato come resistenza al fuoco con la classe REI 180.

 

Intervento: Nuovo Centro Congressi Nuvola EUR, Roma
Committente: Ente Congressi EUR

Progetto e Direzione Lavori:

Progetto Architetto Fuksas
Impresa esecutrice: Condotte spa
Esecutrice impresa CTE srl
Coordinamento Vaga: Monardo, Soffi, Baldassari
Prodotti utilizzati: Fibromalta

Roma - La Nuvola

 

Roma - La Nuvola

 

Roma - La Nuvola

 

Roma - La Nuvola